Sostenitori
HOME SCHEDE BOTANICHE FARFALLE AVIFAUNA MAPPA EMAIL
 
L'Associazione
Costituzione
Obiettivi
Statuto
Consiglio Direttivo
Schede
Le "Pars"
Il Bosco Planiziale
I Campetti
La flora dell'area umida
La fauna dell'area umida
Galleria
I Prati
Inaugurazione parco macchine
Inaugurazione dei Prati
Esperienze
Tecniche di compostaggio 2007
Un bugno villico
Eventi
Avvistamento cicogne
Festa di S.Marco
Webmail
La flora dell'area umida
L'ambiente acquatico è caratterizzato da una flora del tutto particolare in quanto la presenza costante di acqua seleziona le specie che meglio si sono adattate a queste condizioni estreme.

Tali adattamenti si possono riassumere in:
  • organi di sostegno generalmente poco sviluppati in quanto queste specie si lasciano sostenere dall'acqua
  • foglie grandi e disposte sulla superficie dell'acqua (Nymphaea sp.) così da rendere possibile la fotosintesi. Nel caso vi siano foglie sommerse queste sono finemente suddivise (Myriophyllum sp.)
  • apparato florale ben sviluppato, solo in poche specie (Nymphaea sp., Nuphar luteum). I fiori nella maggior parte dei casi sono poco vistosi e profumati (Myriophyllum sp., Elodea canadensis, Ceratophyllum sp.) perchè l'impollinazione non avviene per mezzo degli insetti ma grazie al trasporto dell'acqua.
  • alcune specie delle acque calme sono prive di apparato radicale, (Lemna sp.) perchè non è funzionale all'ancoraggio e sono in grado di assimilare le sostanze nutritive dall'acqua attraverso tutta la porzione vegetativa.

Le caratteristiche sopraelencate sono riferibili alle specie che vivono costantemente in acqua definite idrofile e che sono maggiormente rappresentate da Nymphaea alba (ninfea bianca), Nuphar luteum (nannufaro), Myriophyllum sp. (millefoglio), Ceratophylium demersum (ceratofilio) e Lemna minor (lenticchia d'acqua).
La riva dello stagno è caratterizzata da cinture di alte erbe palustri tra le quali si riconoscono la cannuccia di palude (Phragmites australis), la tifa (Typha latifoglia), la carice (Carex riparia) e alcuni giunchi (Juncus effusus, Juncus inflexus e Juncus subnodulosus).
Queste specie sono accompagnate dall'iris acquatico (Iris pseudacorus) dal tipico fiore giallo dai non ti scordar di me (Myosotis scorpioides) dai piccoli fiori azzurri.
Nonostante la flora acquatica non sia molto ricca è rappresentata da specie rare o in via di estinzione che possono essere salvaguardate solamente se si proteggono e si conservano in modo attivo gli ambienti umidi.
 



 
 
Visite
2013
Interventi
2015
Lavori di livellamento
Vaglio per il
compost
Collaudo impianto di irrigazione
Un alveare nei prati
Alveari
Rimboschimenti
2014
2013
2012
2011
2009
2007
2005/06
2003
V.N.                (Tutti i diritti riservati)